LIFESTYLE
Travis Scott apre la “Cactus Jack Foundation” per finanziare gli studi dei giovani creativi in difficoltà
di Simone Dal Passo Carabelli
2020-11-19 13:53:11
Travis Scott ha voluto celebrare il terzo “Travis Scott Day” annuale, tenutosi nella giornata di mercoledì 18 Novembre, lanciando il suo inedito progetto “Cactus Jack Foundation”.

L'organizzazione mira a fornire risorse educative e creative per la prossima generazione di giovani, a partire dal piano di azione riguardante il programma di borse di studio HBCU Waymon Webster, che prende il nome dal nonno stesso di Scott, che quest'anno coprirà le tasse universitarie per gli studenti HBCU: la star di “Astroworld” ha selezionato personalmente studenti iscritti al Morehouse College, alla Howard University, alla Texas Southern University, alla Grambling State University (l'alma mater di sua madre) e alla Prairie View A&M University.



Il lancio dell'organizzazione include inoltre una collaborazione pluriennale con la città di Houston sui Cactus Jack Gardens, un programma agricolo basato sulla comunità per le scuole elementari locali, e oltre a ciò, la “Cactus Jack Foundation” porterà anche il primo corso di fashion design a Houston attraverso My Brother's Keeper, un programma di certificazione online reso disponibile tramite borse di studio.

Travis Scott

“Investire nella nostra gioventù è una delle cose più importanti che possiamo fare per la nostra città”, ha affermato a tal proposito il sindaco della città di Houston Sylvester Turner. “L'istruzione e il tutoraggio forniscono ai giovani le competenze di cui hanno bisogno per un percorso professionale di successo. Sono grato del fatto che Travis Scott stia collaborando con la città di Houston per sostenere il nostro programma riconosciuto a livello nazionale, che fornisce sostegno a ragazzi e giovani uomini di colore. Ringrazio anche lui e la sua Fondazione Cactus Jack per aver investito nella vita di giovani uomini e donne fornendo borse di studio per finanziare i loro corsi presso la HBCU. Se riusciamo a trasformare una persona in una famiglia, ciò avrà un impatto positivo su ogni quartiere, fondandosi sulla resilienza e sulla forza di tutta la nostra città".