LIFESTYLE
TikTok verrà proibito negli Stati Uniti?
di Aldo Abronzino
2020-07-08 10:48:40
Il fenomeno TikTok sta conquistando il mondo, e migliaia di utenti decidono quotidianamente di iscriversi a questa innovativa piattaforma, intrigati dalle grandi potenzialità e dall’enorme influenza che essa esercita sulle nuove generazioni.

La possibilità di dar completamente sfogo alla propria fantasia, creando dei mini-video impostati su qualunque concept (avendo anche la possibilità di scatenarsi a ritmo di musica), sommata inoltre alla geniale sezione "Per Te”, che propone agli utenti solamente contenuti di loro interesse (instillando quindi in loro la famosa sensazione di non riuscire a staccarsi dallo schermo), hanno reso Tik Tok il social network più in voga del nuovo decennio, diventando un ostico concorrente persino del colosso Instagram.

charli-d-amelio

Ebbene, nonostante la community statunitense sia una delle più folte e seguite dell’intera piattaforma, nelle ultime ore stanno circolando sul web alcune notizie decisamente poco rassicuranti per gli utenti d’oltreoceano. 
Secondo alcune indiscrezioni trapelate dalla Casa Bianca, sembra infatti che il Governo americano stia seriamente pensando di vietare l’utilizzo di Tik Tok a tutti i cittadini.
Per il momento non sembra tuttavia essere una decisione definitiva, e alcune fonti sono inoltre convinte che, visto il momento complesso in cui si trovano gli US, difficilmente il Segretario di Stato sottoporrà questo problema al presidente Trump.

Le motivazioni di questa decisione sono abbastanza chiare, almeno per il Segretario Mike Pompeo, che ha esplicitamente dichiarato: "Se volete regalare le vostre informazioni private al Governo comunista cinese, scaricate pure TikTok".
Storicamente il rapporto tra Stati Uniti e Cina non è infatti mai stato dei migliori, e in questo particolare momento (dopo tutte le accuse dovute alla presunta diffusione volontaria del coronavirus imputate da Trump a Pechino), sicuramente si trova ai minimi storici.

Donald Trump

Nonostante i vertici della piattaforma abbiano immediatamente replicato, spiegando come in realtà il CEO di TikTok sia un cittadino americano, sembra che la Casa Bianca non sia assolutamente intenzionata a fare sconti ai Cinesi, scagliando il loro primo e potente colpo in quella che sembra essere a tutti gli effetti una nuova Guerra Fredda.