LIFESTYLE
Lakers campioni NBA 2019/2020 nel nome di Kobe Bryant
di Riccardo Mauriello
2020-10-12 11:21:17
Coriandoli, urla di gioia, risate, pianti e tanta fatica hanno accompagnato Gara 6 di questa notte. 
Ad aggiudicarsela sono stati i Los Angeles Lakers per 106 a 93 contro i Miami Heat, conquistando il 17esimo titolo nella storia dei gialloviola, eguagliando i Boston Celtics.

Lakers NBA Finals 2020

Protagonista assoluto della partita andata in onda stanotte dall’1:30 è stato LeBron James, che ha riscattato la brutta annata 2018/2019 che vide i Lakers uscire dai Playoff il 23 Marzo, e ha vinto il suo quarto MVP della sua carriera nelle Finals (2012 ,2013, 2016) grazie ad un'incredibile tripla doppia da 28 punti 14 rimbalzi e 10 assist, che corona le incredibili prestazioni dell’atleta americano regalate agli appassionati durante i Playoff di Orlando.


LeBron James Lakers NBA Finals 2020
kobe bryant lebron james

C’è chi sostiene che questo titolo valga meno di altri, chi di più, per via della particolare situazione causata dalla pandemia. Tutte le squadre infatti, hanno disputato le partite restanti nel Walt Disney World Complex di Orlando in Florida, essendo obbligati a rimanere nel centro sportivo dall’inizio della ripresa della regular season, ed essendo negato il contatto con chi è esterno alla bolla di Orlando, comprese le famiglie.

Arena NBA Finals

Lo sforzo dei cestisti è stato incredibile, sia a livello emotivo che a livello fisico, dovendo concludere una stagione che sembrava non finire mai. Colpiti dall’incredibile tragedia della morte della leggenda Kobe Bryant, i Los Angeles Lakers hanno conquistato questo titolo spinti dalla passione verso il basket e dall’amore verso un giocatore che ha cambiato i paradigmi di questo sport. Non solo i Lakers, ma qualsiasi giocatore di ogni franchigia era spinto a dare il massimo in memoria del Black Mamba, la cui scomparsa ha causato vuoti incolmabili nei cuori di tutti i campioni.

Kobe Bryant

Lo stesso LeBron James ha dichiarato di essere in perenne lutto, ma allo stesso tempo il ricordo di Kobe alimenta perennemente il suo fuoco e la fame di vittoria. Sono emersi video delle strade di Los Angeles che risuonano di cori intonati per Kobe, vero simbolo che la città non scorderà mai, che lo ha visto crescere e diventare icona.
Anche Anthony Davis dopo aver messo a segno la tripla decisiva in gara 2 contro i Denver Nuggets urlò spontaneamente ‘KOBE!’, e stanotte romanticamente ha dedicato la 17esima fatica nella storia della franchigia al Mamba. 

Anthony Davis Los Angeles Lakers

Erano in missione, portata avanti con dedizione, passione e sudore, condotta al termine nel migliore dei modi. Nel nome di Kobe, nel nome di Gianna, e di tutte le persone vittime della tragedia.

Kone Bryant Gianna