STYLE
3 brand di moda da tenere sott’occhio
di Simone Dal Passo Carabelli
2020-07-03 09:23:07
Nonostante il mercato moda stia negli ultimi tempi prendendo sempre più un sentiero di saturazione, è innegabile che alcune realtà emergenti possano ancora ritenersi preziose per il miglioramento dell'intero ecosistema, che si tratti di marchi sportivi, high fashion oppure casualwear: a questo proposito infatti, il team di SOLDOUTSERVICE ha deciso di individuare 3 marchi appartenenti ai rispettivi 3 singoli universi casual, sporty ed high fashion che sono in grado di distinguersi per un livello di innovatività fuori dal comune.

1.

Casual - Ader Error



Ader Error è un marchio che nasce nel corso del 2014 nella città di Seoul, con lo scopo di dare vita ad una realtà che potesse al meglio rappresentare le esigenze stilistiche della gioventù coreana. Tutti gli abiti disegnati sono unisex e dovrebbero essere indossati da chiunque ne gradisse l'aspetto, specifica la filosofia stessa del marchio. Non c'è alcuna pressione per creare una gonna da tennis stile gruppo K-pop per clienti o pantaloni femminili che si possano adattare alla silhouette di un maschio. Considerando che la Corea del Sud è ancora un paese che riconosce le norme di genere per uomini e donne, l'introduzione di un marchio che offre ai consumatori il regno libero di indossare ciò che vogliono è a dir poco rivoluzionario. Il brand ha creato un movimento in cui i giovani coreani si stanno aprendo la strada, esprimendosi e raccontando storie attraverso lo stile.

Ader Error

2.

Sportivo - Arc'teryx



È vero, Arc’teryx è un brand che poco si presta ad essere accostato alla definizione di brand emergente, ma abbiamo deciso di inserirlo all'interno della selezione per via dell'improvvisa riscoperta in seguito alle molteplici esibizioni da parte del designer statunitense Virgil Abloh. Nonostante si parli di un marchio di abbigliamento tecnico creato a fine 1900 in territorio Canadese, Arc’teryx ha tutte le carte in regola per competere con i colossi del calibro di The North Face e Patagonia in un ambito sempre più in evoluzione.

Arcteryx Drake Virgil Abloh

3.

High Fashion - Jacquemus 



Simon Porte Jacquemus ha avviato la sua attività stilistica all'età di 19 anni. Riconosciuto per aver rinnovato la scena parigina, le sue collezioni sono state impattanti, surrealiste e spesso "NSFW". Jacquemus prende concetti archetipici francesi come la striscia bretone e li fa girare su se stessi, lavorando nello spazio tra commerciale e concettuale. Si cita inoltre il marchio giapponese COMME des GARÇONS come uno dei punti di riferimento più elevati.

Jacquemus